TRACCIABILITA'

Home
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
FASE DI ATTUAZIONE
Riepilogo Prelievi
Piattaforma inserimento dati
Modelli Schede
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Convegno Finale 27/03/2012
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Dossier 2008
Dossier 2009
Dossier 2010
Dossier Finale
Verifica sul mercato della Tracciabilità di Filiera
DURATA DEL PROGETTO: 48 MESI

DELEGATO COMITATO ESECUTIVO TERRITORI DIVINI
CONSORZIO DELL'ASTI D.O.C.G.

Il progetto, promosso e realizzato nell’ambito della Filiera Territori DiVini,ha avuto come obiettivo primario la verifica sul mercato della tracciabilità di filiera.
Si è trattato in sostanza di un un progetto di verifica dell’immagine e della qualità dei vini a Denominazione di Origine della filiera, una sorta di verifica a “ritroso” della tracciabilità, concretizzato in un monitoraggio della situazione esistente su alcuni dei principali mercati.
Il monitoraggio in campo del sistema di tracciabilità, con la verifica della rispondenza qualitativa e quantitativa dei vini presenti nei punti di vendita aI consumatore finale con le relative partite di origine che hanno ottenuto le obbligatorie autorizzazioni, oltre a tutelare i produttori da eventuali azioni fraudolente e garantire importatori e consumatori, ha avuto lo scopo di documentare la serietà dei produttori della filiera e l’efficienza della tutela e del controllo esercitato dai Consorzi.
Il monitoraggio ha consentito inoltre di valutare anche l’evoluzione dei prezzi sul mercato.
In particolare tra il 2008 ed il 2010 sono stati realizzati 22 viaggi che hanno interessato diverse località italiane ed europee (in Francia, Spagna, Austria, Germania, Portogallo, Inghilterra, Scozia, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Finlandia, Danimarca, Svezia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Rep. Ceca e Rep. Slovena).
In occasione di ciascun viaggio sono stati effettuati presso enoteche, negozi tradizionali, ristoranti, supermercati, ecc..., prelievi di alcuni campioni dei vini appartenenti alla Filiera Territori DiVini, sottoposti successivamente ad un’analisi chimico-fisica, effettuata presso il laboratorio di Analisi del Consorzio dell’Asti D.O.C.G., ed ad un’analisi organolettica mediante commissioni di degustazione per verificarne l’esatta rispondenza ai parametri fissati dai rispettivi disciplinari di produzione.
E’ stato inoltre effettuato un controllo della corretta designazione e presentazione in etichetta riferito alle attuali norme vigenti in materia.

Tutte le informazioni raccolte sono disponibili accedendo alla piattaforma di inserimento dati.
Inoltre è possibile visualizzare i dossier annui in cui sono stati raccolti i dati elaborati, cliccando sul menù a lato.