VITIGNI AUTOCTONI

FASE DI ATTUAZIONE
Scheda Progetto
Relazione Intermedia
Relazione Finale
Vitigni autoctoni
La ricerca è stata svolta dal Centro Interdip. per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia dell'Università di Padova in collaborazione con il Centro di Ricerca per l'Enologia (CRA-ENO) di Asti e i Consorzi di Tutela interessati.

La prima parte della ricerca dal titolo "Caratteristiche chimiche e biochimiche delle uve delle varietà autoctone" si è concentrata sull'analisi di alcune caratteristiche compositive delle uve di 11 varietà italiane a bacca bianca, determinando alcuni parametri che, seppur riguardanti componenti quantitativamente minoritari, possono condizionare il processo di vinificazione e la qualità del vino. Le analisi sono state effettuate su campioni di uva selezionati e raccolti a cura dei Consorzi di Tutela coinvolti nei due anni 2008 e 2009.
Per alcune varietà (Moscato e Cortese) in alcune analisi sono stati utilizzati campioni provenienti da aziende differenti, in modo da avere un controllo sulla eventuale variabilità intravarietale.

 Prosecco PUnione Consorzi Vini Veneti D.O.C.
 Prosecco Serpino
 S Consorzio Volontario per la Tutela della D.O.C. dei Vini Colli Euganei
 Manzoni Bianco
 MB Unione Consorzi Vini Veneti D.O.C.
 Garganega G Consorzio Volontario per la Tutela dei Vini Soave
 Durella D Consorzio di Tutela Vini Lessini Durello D.O.C.
 Moscato Fior d'Arancio
 MFA Consorzio Volontario per la Tutela della D.O.C. dei Vini Colli Euganei
 Trebbiano T Consorzio Vino Chianti Classico
 Moscato MConsorzio per la Tutela dell’Asti
 Cortese C Consorzio per la Tutela dell’Asti

Negli anni del progetto sono stati analizzati campioni delle vendemmie 2008 e 2009. In alcuni casi, e soprattutto per l'anno 2008, le difficoltà di campionamento, trasporto e conservazione delle uve, hanno impedito di ottenere risultati completamente affidabili.

Nella seconda parte della ricerca, svolta presso il CRA-ENO di Asti, dal titolo "Caratterizzazione del quadro polifenolico ed aromatico di mosti di 5 diverse cultivar a bacca bianca, sottoposti a pressatura all'aria e sotto azoto", è stato studiato il quadro polifenolico ed aromatico dei mosti di Manzoni Bianco, Arneis, Moscato Bianco, Cortese, Prosecco al fine di valutare l'effetto dell'aria durante la pressatura dell'uva. L'esperienza è stata svolta nel corso delle vendemmie 2008 e 2009.